FAQ Scuola di Psicoterapia

Domande e Risposte frequenti sulla Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Transpersonale ( Riconosciuta MIUR)

 

1.“ non mi sono ancora iscritta all’albo. Posso frequentare lo stesso la scuola di psicoterapia?” 

Possono iscriversi alla Scuola di Formazione in Psicoterapia Transpersonale i laureati in Medicina e Psicologia iscritti all’Ordine.

Possono iscriversi, con riserva, i laureati in Medicina e Psicologia che sostengono l’Esame di Stato entro la prima sessione utile dello stesso anno in cui si iscrivono al primo anno della Scuola di Formazione in Psicoterapia Transpersonale. L’ammissione con riserva viene integrata quando il candidato s’iscrive all’Ordine entro e non oltre 30 giorni dopo aver superato l’Esame di Stato.

 

2. “ho una laurea triennale, posso iscrivermi al corso?”

Per iscriversi alla Scuola di Formazione in Psicoterapia Transpersonale è necessario essere in possesso di una laurea magistrale

 

3. “è possibile avere una ratealizzazione delle tasse”?

Il costo annuo della Scuola è di Euro 3.400, pagabile in tre rate, di cui la prima all’atto dell’iscrizione, la seconda entro il 31 marzo, la terza entro il 31 luglio La tassa d’immatricolazione da versare all’atto dell’iscrizione al primo anno è di 250euro.

La tassa di iscrizione agli anni successivi, da versare entro il 31 gennaio di ciascun anno è di euro 100.

Per altri tipi di agevolazioni contattare la segreteria a scuolapsicoterapiabte@gmail.com

 

4.“è possibile avere una borsa di studio?”
Attualmente non sono previste Borse di studio

 

5.“qual è la sede del corso?”

Le lezioni teoriche e alcuni seminari teorico-esperienziali si terranno presso la sede della Scuola sita in Milano, Via Montalbino 7, i seminari intensivi sono invece residenziali e si terranno presso l’Agriturismo Monte Carmel sito in Località Le Piane di Teviggio, Varese Ligure in provincia di La Spezia.

 

6. “qual è l’impegno che vieni richiesto in termini di frequenza e di lavoro a casa?”

L’insegnamento si svolge secondo quattro linee principali:

Seminari intensivi Teorico-esperienziali: tre giorni al mese per un totale di duecentocinquanta ore annuali circa.

Seminari tecnico-applicativi: cinque giorni due volte l’anno per un totale di cento ore annuali.

Sessioni di supervisione: parte del percorso di revisione personale e di supervisione avviene durante i seminari esperienziali per un minimo di 50 ore.

Tirocinio in strutture pubbliche e private: presso servizi psicodiagnostici e psicoterapia accreditati come sede di tirocinio e convenzionati con la scuola per un totale di centosessanta ore annuali.

Ogni anno il candidato è tenuto a svolgere relazioni periodiche sulle materie di insegnamento e sul proprio processo individuale. Al termine di ogni anno, per l’ammissione all’anno successivo dovrà superare un esame che valuterà la conoscenza teorica delle materie svolte, ma anche e soprattutto il processo di trasformazione personale.

L’esame del quarto anno verrà discusso verbalmente in una sessione apposita stabilita entro la fine del mese di dicembre di ogni anno.

Gli esami verranno valutati da una commissione composta da un minimo di tre membri.

Il parere della commissione è insindacabile.

Al link si trova il calendario delle date 2017

 

7. “Sono già iscritto all’elenco degli psicoterapeuti. Qual è la vs offerta formativa?”

ITI offre l’opportunità agli psicoterapeuti che hanno effettuato una formazione di diverso orientamento, di sperimentare ed approfondire l’approccio transpersonale, in particolare la metodologia Biotransenergetica, con un Master Biennale

 

8. “cosa non è compreso nella rata”?

Nella rata non sono comprese le sedute individuali e il vitto e l’alloggio durante i seminari intensivi residenziali

 

9.“la psicoterapia individuale è obbligatoria?”

Sì. L’allievo concorda con il Direttore, previa domanda scritta da presentarsi entro il primo anno di corso, il percorso individuale da compiere in base alle esperienze precedenti e al grado di risoluzione della propria storia personale. È consentita la scelta di psicoterapeuti di diverso orientamento e non appartenenti alla scuola, l’integrazione di percorsi psicoterapeutici compiuti secondo altri approcci e l’attribuzione di eventuali crediti.

Nel caso l’allievo effettui il percorso individuale con uno psicoterapeuta esterno alla scuola, nell’arco dei quattro anni deve effettuare almeno 12 incontri di psicoterapia didattica con uno psicoterapeuta supervisore della scuola, per la messa a punto dello stile personale.

 

“in merito al tirocinio:

  • Posso svolgerlo nella mia regione di provenienza? 

Ogni allievo può effettuare il tirocinio presso la zona di residenza.

  • Avete strutture convenzionate a cui rivolgersi? 

La Scuola mette a disposizione un elenco di strutture già convenzionate. L’allievo può svolgere il tirocinio in una struttura diversa da quelle indicate. In ogni caso sarà cura dell’allievo trovare la sede, verificarne la disponibilità ad accogliere tirocinanti, e la presenza di uno psicoterapeuta disponibile ad assumere l’incarico di tutor. La Scuola provvede quindi ad attivare una nuova convenzione.