Diari di Bordo BTE 2.0

I nuovi Diari di Bordo della BTE e non solo!

…Siamo entrati in una nuova fase della nostra storia come Integral Transpersonal Institute (l’azienda), come Associazione OM ( dal 1984 Associazione per la medicina e la psicologia transpersonale) e come Società Italiana di Biotransenergetica (Rete di professionisti estesa su tutto il territorio nazionale e isole)…

 

 ♦ Sta iniziando una nuova era nell’ambito della formazione da noi proposta nella Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Transpersonale e nel Training di Formazione in Counseling Transpersonale, in cui, più che mai sosteniamo e aiutiamo a promuove le iniziative di valore e qualità degli allievi e degli ex-allievi create o incontrate in ambito transpersonale, a valorizzare gli incontri, nutrire i talenti, le idee, gli stimoli, prenderci cura del vissuto e dell’esperienza personale e professionale di ognuno.

 

Per iniziare a ripercorrere insieme l’ultimo anno di attività su tutto il territorio nazionale e in molti collegamenti internazionali, abbiamo deciso di riaprire lo spazio dei Diari di Bordo del nostro Network di professionisti del mondo Transpersonale e della Biotransenergetica BTE, ma non solo, per condividere il percorso di un insieme di persone sempre più ampio e sempre più in sinergia che si supporta e alimenta insieme o parallelamente un nuovo modo di fare le cose e stare nel mondo.

Un modo ulteriore, un modo oltre la mente, con mente vuota, occhi chiari e cuore puro…

 

Apriamo qui uno spazio di condivisione anche a importanti feedback e vissuti di chi voglia fare dono della propria esperienza, del proprio processo evolutivo, formativo, creativo, terapeutico… in maniera non anonima come i nostri “Dicono della BTE”.

 

Celebriamo i primi 3 trimestri del 2017 per concludere in bellezzal’aano e aprire al meglio il nuovo anno accademico 2017-2018!

Siamo onorati di ospitare i resoconti delle iniziative, dei percorsi, del lavoro di persone che fanno la loro parte nel mondo con bellezza e amore.

 

Se vuoi condividere anche il tuo percorso sui Diari di Bordo 2.0 , scrivici a bte@biotransenergetica.it mandandoci da 2 a 10 righe sulla tua attività 2017, la tua breve biografia da 2 a 5 riche e 2 o 3 foto jpeg o png in buona risoluzione e buona qualità.

Grazie!

 

Di seguito la prima tranche di Diari di Bordo 2.o – stiamo selezionando le foto da caricare in queste ore…

 

Diario di Bordo di Pier Luigi Lattuada fine settembre – ottobre 2017

All’ International Transpersonal Conference di Praga che si è tenuta dal 27 settembre al 1 ottobre la BTE è stata accolta con successo in diverse occasioni.  Dal pre-conference workshop che è stato chiuso al limite massimo dei trenta partecipanti con diversi giorni d’anticipo, alle presentazioni e tavole rotonde, al workshop esperienziale per finire al shamanic prayer circle del mattino che ha visto sempre la presenza di un folto numero di partecipanti.

Reduce da Praga sono stato invitato a Tomar in Portogallo alla Conferenza annuale dell’ALUBRAT l’associazione brasiliana e portoghese di transpersonale ed è stato un entusiasmante ritorno a casa.

Ho provato la grande emozione di condividere la Biotransenergetica in una plenaria di persone attente e commosse oltre che di offrire un workshop esperienziale molto apprezzato.

Tra l’uno e l’altro evento sono passato da Villafranca di Verona dove ospite con il prof. Gabriel Sala  dell’associazione ARBES abbiamo tenuto un affollatissima conferenza dal titolo Scienza e religione.

Pier Luigi Lattuada M.D., Psy.D., Ph.D.

Tomar, Portogallo, conferenza Alubrat
International Transpersonal Conference
Prague International Transpersonal Conference
Prague International Transpersonal Conference
Verona – Scienza e religione

 

Diario di Bordo di Fabio Freddi

The Force of the Orixàs: Awakening our True Nature

Nel 2014 e nel 2016 ho partecipato al Boom Festival come ‘therapist’, offrendo trattamenti individuali di Biotransenergetica durante i 6 giorni di questo evento internazionale. Il Boom  attira oltre 30.000 persone da tutto il mondo, che si ritrovano per condividere la passione per la musica elettronica e una visione olistica e transpersonale della vita su questo pianeta.

Quest’anno, al Being Gathering 2017 Idanha-a-nova, Portogallo, la versione ridotta del festival, aperta solo a poche migliaia di persone e dedicata esclusivamente al mondo olistico (workshop, cultura eco-sostenibie, musica live, terapie alternative, …), oltre ad offrire trattamenti nella Healing Area ho proposto un workshop di Biotransenergetica e un Sound Journey, un viaggio musicale live per risvegliare attraverso la danza e l’espressione libera il potere degli Orixàs, le forze archetipiche della Natura.

Pratiche, Being Gathering 2017, Portogallo
Pratiche, Being Gathering 2017, Portogallo
Pratiche, Being Gathering 2017, Portogallo

Fabio Freddi, Being Gathering 2017, Portogallo
Pratiche al Being Gathering 2017, Portogallo

Diario di Bordo di Matteo Hu

Negli ultimi mesi noi del Centro Om Verbania ci siamo focalizzati sull’Apertura del Training di Formazione in Counseling Transpersonale. 

All’ open week end  sono venute molte persone della zona ma anche da tutta Italia. Il tempo è stato clemente e abbiamo potuto immergerci tre giorni nella BTE e nelle forze della natura, che qui nel Parco Nazionale della Val Grande è particolarmente selvaggia ed intensa.

La sera di sabato, baciati dalla luna, abbiamo celebrato l’apertura dello spazio della Scuola con un Temazcal.

Davvero un buon inizio di cui siamo grati e gratificati!

Matteo Hu www.omverbania.org

Immersi nella natura – Val Grande
Claudia Castiglioni, arteterapeuta
Festeggiando insieme, Om Verbania
Claudia Castiglioni e Matteo Hu del Centro Om Verbania

Diario di Bordo di Emanuela Palazzo

La Bte approda in Germania!

A marzo 2017 inauguro in Germania, nella piccola cittadina di Ludwigshafen, il mio primo studio per il counseling individuale e di gruppo, ad orientamento transpersonale :’Der Mond. Transpersonal Zentrum’, Fuggerstr. 26 – 67065 Lu, aperto a progetti di collaborazione internazionale.

La stagione inizia con la presentazione del corso di gruppo in lingua inglese ‘The Force of the Feminine’, ben accolto dalla comunità tedesca.

Al contempo, il couseling transpersonale on line mi ha permesso di continuare a seguire i miei clienti italiani e di creare nuove connessioni su tutto il territorio europeo. Per chi volesse approfondire ecco il mio sito: http://www.emanuelapalazzo.it/

Sono fiera di avere avuto il coraggio di portare, in una diversa cultura e Paese, un nuovo punto di osservazione ed un’innovativa tecnologia: questa è la conferma che il limite può non essere confine e separazione, e comprendere uno dei significati del ‘Fare del Due l’Uno’.

Der Mond. Transpersonal Zentrum
Der Mond. Transpersonal Zentrum

Diario di Bordo di Simona Vigo

Come il Corpo del Sogno ha cambiato la mia vita

La Biotransenergetica parla il linguaggio analogico, simbolico ed immaginifico dell’anima. Ti offre strumenti per esplorare e padroneggiare la tua esperienza interiore con onestà, onore, coraggio. Questo mi ha colpita. Ci ho provato con la filosofia, con la psicanalisi ma mi mancava sempre un pezzo. E quel pezzo era il corpo che, per me, è Corpo del Sogno: un luogo/ non luogo di forze e alleati nouminosi. Ho imparato la pratica che ti porta in quel luogo straordinario della coscienza e ora la trasmetto a chi desidera impararla. Attraverso i gesti sacri del Corpo del Sogno scompari a te stesso per allearti con la forza che scorre dentro e fuori di te. Sei come un artista che attraverso i gesti dipinge nello spazio le infinite potenzialità del suo spirito, e sei eterno presente.

 

Diario di Bordo Raffaella Servello

Nel mio piccolo centro OM le persone vengono molto volentieri, dicono che c’è un’energia particolare. Seguo in media una decina persone alla settimana individualmente.

Quest’anno ho sofferto di mal di schiena causa una caduta per cui ho sospeso i gruppi di corpo del sogno ma ho introdotto un lavoro di ki-training insieme a Fabio Maruzzo mio amico e collega master reiki che ha approfondito la conoscenza delle tecniche di aikido, di cui allego il volantino.

Ho ripreso a fare gruppi di reiki che e’ un luogo della coscienza dove il due si fa uno xche  forma ed essenza diventano uno. Ho ospitato il mio maestro di qi gong ogni 3 mesi per gruppi di 1 o anche solo 1/2 giornata.

Tengo un gruppo di meditazione una sera alla settimana per fare silenzio, fare lo zero introducendo spesso il lavoro con gli elementi.

In marzo ho organizzato insieme agli amici di bte Nicola, Bruna, Maria, Claudio, Roberto, Patrizia, Sabrina e Giuliano il convegno “Amore che cura” alle corti benedettine di Correzzola convegno che si svolge da 4 anni  e che vuole promuovere la cultura e la visione del transpersonale in tutti gli ambiti del sapere e dell’esperienza, per la possibilità di elevare sempre più il livello di coscienza delle persone e avvicinarle a un risveglio del proprio se’ e questo è anche il mio intento personale quando lavoro con le persone, accompagnarle in questo risveglio.

 

Diario di Bordo Susanna Chandana Pelliciari

 “Le Forze del Sé: percorsi di Biotransenegetica” è un Training evolutivo nato qualche anno fa dal bisogno, divenuto ormai impellente per me, di condividere con altre persone la mia passione per la BTE .

Il suo Intento è fornire a chiunque ne senta il richiamo gli strumenti necessari per crescere a livello individuale e collettivo, superare le proprie problematiche psicologiche e avvicinarsi alla dimensione transpersonale dell’Esistenza.

La Visione e l’Essenza di questo percorso articolato in tre parti (“La Forza degli elementi”, “Il Guerriero Interiore” e “I Principi del Sé”) che emerge al di là delle tematiche che si vanno a toccare durante i seminari (visibili sul sito), è la consapevolezza profonda che ciascuno di noi possa diventare il Creatore della propria vita, che siamo tutti Interconnessi, che ciascun essere vivente sia dotato di una propria Unicità.

I seminari della durata di due giorni si svolgono al chiuso e all’aperto in un bellissimo ambiente naturale in provincia di Verona e il percorso del “Guerriero Interiore” si è diffuso anche a Zagabria in Croazia.

www.leforzedelse.it

 

Diario di Bordo di Sara Gambelli

BTE a IMAGiNARiA Festival 2017

Il Dream Team della BTE (composto da Matteo Hu, Vanessa Rebeschini, Alessia Savino, Greta Sammartano, Silvia Morea e me)

a giugno 2017 ha partecipato a Imaginaria, nelle valli del Pistoiese, un festival coloratissimo, pieno di vita e buone vibrazioni, con un area Healing il cui statuto recita che la “guarigione è rimembranza della verità” e che “la cura è allegria”.

Ci abbiamo messo del nostro proponendo pratiche del corpo del sogno, facendo esperienza attraverso i sensi della potenza delle Forze degli Orixà che ci abitano.

La partecipazione è stata cospicua e come spesso mi accade al termine dei lavori BTE, era nitida in me la sensazione di essere a casa.

L’uomo non tesse la ragnatela della vita, di cui è soltanto un filo. 

Qualunque cosa fa alla ragnatela, la fa a se stesso. 

American Chief Seattle

     

 

Diario di Bordo di Lorenza Gazziero

Condivisione

Gratitudine al viaggio e allo sguardo di fiducia che ho incontrato..

Nonostante la fatica e le lacrime

ho messo un piede nell’ignoto

con la mano sul cuore 

pensando di essere sola. 

E proprio lì ho sentito l’eco

dei passi di tutti coloro che lo stanno compiendo in questo momento

di coloro che lo hanno fatto in passato (o non fatto) e che lo faranno nel futuro.

Nell’eterno presente

ho intravisto Forza e Bellezza

Diario di Bordo di Sarah Guerrera

Condivisione 

La prima volta che ho avuto accesso alla dimensione transpersonale mi è apparsa l’araba Fenice, era già un chiaro segno che dovevo morire a me stessa per rinascere.

Durante il primo viaggio sciamanico mi sono chiesta:

“Come faccio a ritrovare me stessa?”

-“Devi perderti per ritrovarti” ha risposto la mia bimba di luce.

Quando mi è arrivata questa frase non ne ho capito il senso.

E’ avvenuto all’inizio del mio percorso e l’ho sentita come una frase buttata lì. Ma in realtà è proprio quello che è successo.

Per anni ho violentato il mio corpo, il posto dove dimora la mia anima è stato sottoposto ad un uso smodato di marijuana ed alcol. La cerimonia della perla dell’inizio mi ha permesso di riconnettermi con il mio Orishà de Cabeza e lì ho compreso che attingendo alle forze che reggono l’universo e che governano in me potevo tranquillamente fare a meno di tutto ciò che per me prima era essenziale.

E’ scesa in me la consapevolezza, sono morta a me stessa, alle mie abitudini e al personaggio che mi ero creata da un giorno all’altro, senza forzature. Ho sentito che quella parte della mia vita era terminata perché il bisogno di realizzare le mie qualità e la fermezza del mio intento ha fatto sì che il mio viaggio di ricerca della verità cominciasse.

Diario di Bordo di Susanna Rinaldi

Riflessioni sul percorso

“Persistere nel contatto: un atto di volontà e di amore per sè stessi per stare in ciò da cui spesso si fugge, per andare a toccare ciò che ci crea disagio ma che incomprensibilmente non vogliamo spesso vedere. Persistere nel contatto è difficile all’inizio e tanti sono i boicottaggi che la mente della persona fa. Quando porti il cliente a starci e lo stimoli all’autocaptazione, capisci il suo intento. Ho visto anche chi è fuggito, chi ha avuto così tanto disagio da non riuscire a permanere, e chi invece ha lasciato che questo sentire si evolvesse in una catarsi. Il disagio è allo stesso tempo una barriera all’espressione del nostro divino ma anche una opportunità da cogliere per iniziare il viaggio…”

 

Diario di Bordo di Serena Prosdocimi

In collaborazione con Natascia De Rossi, counselor Transpersonale, sono stati eseguiti due tipi di laboratori di Biotransenergetica, con l’intento di far conoscere la disciplina e attraverso questa, entrare nelle vibrazioni degli Archetipi.

Due fino ad ora sono stati gli Orixà trattati: Oxumarè con la sua danza e il principio di trasformazione, Ogun e la forza del guerriero. In entrambi, i partecipanti, sono stati condotti ad osservare, in seconda attenzione, i propri limiti e le proprie difficoltà per poi trovare forza, coraggio e determinazione al loro superamento. I feedback sono stati positivi e altri laboratori sono in via di elaborazione.

Diario di Bordo di Silvia Pacconi

In questo anno trascorso e ancora in corso ho condotto con gioia dei piccoli incontri esperienziali di gruppo, con la collaborazione di una mia collega di altro approccio (sistemico-relazionale).

Intento di questi laboratori è sperimentarsi in modo sempre nuovo e creativo, attraverso strumenti quali la pittura, i simboli ed il movimento, in profonda connessione con l’unico veicolo che è costantemente nel qui ed ora, il corpo.

Le forme di questi incontri, sempre in costante mutamento perché vive, sono il risultato delle mie esperienze formative e personali di cui la BTE ne è un pilastro importante.

Persistendo nel contatto, facilitando il processo, creando ed entrando in un campo dove non siamo solo io e l’altro, scomparendo ai contenuti e sentendo il ritmo della vita che pulsa in ogni cellula, in ogni incontro diventiamo veicoli per la manifestazione dell’Uno con forme sempre nuove ed irripetibili.

     

 

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *